home‎ > ‎gestione corrente‎ > ‎ANNUNCI RECENTI‎ > ‎

PORTE... APERTE ALL’ARTE

pubblicato 7 set 2018, 09:50 da valentina fabretto
Alla scuola primaria “C.Battisti “ una straordinaria esperienza di
PORTE... APERTE  ALL’ARTE


    Si è appena concluso presso la scuola primaria “Cesare Battisti” dell’Istituto Comprensivo “G.Randaccio”   il progetto  “PORTE APERTE ALL’ARTE”, ideato ed organizzato dalle insegnanti Sabrina Moretti e Anna Prescerni, in orario extrascolastico pomeridiano.

Il Progetto aveva l’obiettivo di decorare alcune porte della scuola con immagini tratte da racconti popolari e da leggende locali per rendere l’ambiente più accogliente e gioioso, ma soprattutto per valorizzare le tradizioni del Territorio affinché il patrimonio storico- culturale che ci circonda, nell’epoca della globalizzazione e dei social network,  non venga dimenticato o disperso.

La  grande scommessa educativa  è stata riuscire a rendere i bambini protagonisti di questa iniziativa sotto la guida di “maestri molto speciali “ cioè gli studenti del Liceo Artistico “Max Fabiani” di Gorizia coordinati dai docenti Rosanna Nardon, Paolo Troian e Rina Battaglini.
Nella prima parte dell’anno le maestre si sono incontrate più volte con i professori per organizzare le attività , nel frattempo i bambini hanno rappresentato, con dei bellissimi  disegni,  alcune leggende e storie legate alle tradizioni culturali del Basso Isontino e in particolare della BISIACARIA.

I disegni sono stati poi raccolti  e portati al Liceo e a quel punto  gli studenti,  dopo averli ben osservati e studiati, hanno ideato i contorni dei bozzetti che sono stati riprodotti direttamente sulle porte dai bambini delle classi terze e quarte della primaria e dagli studenti della classe 3°A  del Liceo Artistico.
 E’ stata una splendida esperienza di collaborazione tra le due scuole.
“Porte Aperte all’Arte” è molto più che un laboratorio artistico. 
Si sono aperte (anzi spalancate)  le porte alla collaborazione , all’integrazione , alla cooperazione tra bambini e  giovani studenti,  all’inclusione , alla valorizzazione del territorio , alla creatività, all’Arte e ai DIRITTI dell’infanzia!
Le insegnanti ringraziano alcuni enti che  hanno sostenuto questo percorso, credendo fortemente in questa iniziativa: la Fondazione Carigo che , grazie all’interessamento diretto dell’Unicef- Comitato provinciale di Gorizia, ha stanziato dei fondi per l’acquisto di tutto il materiale per la decorazione delle porte”.
Comments